Articoli

Riabilitazione, Fitness, Sport.

Quali le indicazioni e quali le differenze.

L’ Organizzazione Mondiale per la Sanità (OMS) cosí definisce la salute

La Salute è uno stato di completo Benessere fisico, mentale e sociale. Non semplicemente l’assenza di malattia.

Cit. O.M.S. 1946

In questo descrizione si comprende come la salute, quella motoria, rientri a pieno merito nell’idea di benessere fisico.
Non a caso la parola wellness (benessere) che molti credono sinonimo di fitness (adattamento), chiaramente identifica le finalità positive del movimento.

Non c’è quindi dubbio alcuno che un sano rapporto con il proprio corpo dichiari una piena, libera e consapevole capacità motoria e che tutti gli strumenti utili a perseguirla siano considerati come sani.

Ma nell’ epoca delle app a tutto smartphone, della ricerca su google, della risposta immediata e di mille altri parametri ben lontani dal giudizio attento nella ricerca della qualità, molti errori di valutazione si prestano a cattiva informazione.

E sebbene il movimento sia parte integrante della salute motoria, una bolgia di affermazioni approssimative depistano l’utente finale, destinatario poi del disservizio.

Riabilitazione, fitness e sport sono 3 attività che utilizzano il movimento.
Diverse però sono le finalità.

Riabilitazione motoria
Una branca vasta dalle mille applicazioni che ha lo scopo di recuperare la funzionalità dell’ apparato locomotore.
Ne sono sinonimi la Fisioterapia e la Rieducazione funzionale.
Ne sono abilitati Fisioterapisti, Terapisti della Riabilitazione, Terapisti della Neuropsicomotricità dell’età evolutiva, Terapisti occupazionali, e figure equipollenti.
Sono professionisti che operano in ambito ospedaliero, clinico o in strutture sanitarie equivalenti. Spesso, all’interno di uno studio privato.

Fitness
Un movimento salutista che ha lo scopo di migliorare la salute motoria di persone sane, migliorandone il rapporto con il proprio corpo e insegnando una migliore gestione della alimentazione.
Se volessimo ragionare in termini di sanità potremmo affermare che il fitness ha le stesse finalità della medicina preventiva ma non si occupa di recupero da uno stato di malattia.
Non é sport, in quanto non si occupa di vincere gare ne di competizione alcuna ma solo migliorare la performance fisica di chiunque lo voglia, anche contrastando i fattori di rischio cardiovascolare, le sindromi metaboliche e gli effetti della sedentarietà.
Gli insegnanti di fitness sono detti Tecnici. A volte sono laureati in Scienze motorie. 
Nella maggior parte dei casi sono formati in una o più attività del fitness, certificata da un attestato o un diploma conseguito presso una federazione od un ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni.

Lo sport
È una attività che impegna sul piano della gara, della competizione e dell’agonismo. Per qualcuno identifica anche un passatempo che abbia carattere ludico.
Sebbene talvolta alcune finalità dello sport rispecchino quelle del fitness, questo non si occupa di ottimizzare la salute e nemmeno di contrastare patologie e piaghe sociali effetto della sedentarietà e del sovrappeso. 
Non si occupa di curare, recuperare, rieducare o riabilitare nessuno, tranne i casi in cui la medicina della riabilitazione o la fisioterapia lo inseriscano in un progetto terapeutico per finalità proprie.
Sono abilitati all’insegnamento dello sport gli allenatori, i tecnici ed i maestri di una specifica attività sportiva o di un gioco sportivo.

In questo quadro é importante la figura dei laureati in Scienze motorie che possono spendere la propria formazione sia in ambito scolastico (come docenti), talvolta in ambito post clinico in affiancamento ad altri specialisti, come trainer nei fitness center o come insegnanti di sport del quale sono qualificati e talvolta anche certificati.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.